Valutazione / Welfare

Progetto - 2020

Per Aspera ad Astra

L’obiettivo: tracciare un percorso che metta insieme le migliori esperienze di teatro in carcere presenti in diversi territori per farle dialogare e nel contempo diffondere l’approccio anche a beneficio di altri operatori

Il progetto: nasce nel 2018 a seguito dell’incontro organizzato da Acri a Volterra, in cui le Fondazioni hanno avuto modo di conoscere la realtà teatrale della Compagnia della Fortezza di Armando Punzo che opera all’interno del carcere di Volterra e dalla volontà di esportare questo modello in altre realtà del paese. La seconda edizione del progetto sul territorio della Spezia è stata affidata all’ass.ne Gli Scarti che hanno operato insieme a 20 detenuti della Casa Circondariale della Spezia, suddivisi tra il laboratorio teatrale e quello sceno-tecnico, supportati dall’area trattamentale del carcere che ha seguito costantemente lo sviluppo dell’intero progetto.

La rete di partenariato:  Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Con il Sud, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione di Sardegna e Fondazione di Modena.

Casa Circondariale della Spezia e Ass.ne Gli Scarti, insieme a Casa di Reclusione di Volterra, Casa di Reclusione Milano Opera, Casa Circondariale di Torino “Lorusso e Cutugno”, Casa Circondariale di Palermo “Pagliarelli”, Casa di Reclusione di Padova, Casa di Reclusione di Vigevano, Casa Circondariale di Cagliari Uta, Casa Circondariale di Perugia Capanne, Casa Circondariale di Bologna “Dozza”, Casa di Reclusione di Saluzzo, Casa Circondariale di Genova Marassi, Compagnia della Fortezza, Opera Liquida, Teatro e Società, Associazione Baccanica, Teatro Stabile del Veneto, FormAttArt, Cada Die Teatro, Teatro Stabile dell’Umbria, Teatro dell’Argine, Voci Erranti e Teatro Necessario

Risultati

Nel corso del 2020 avrebbe dovuto debuttare al Teatro degli Impavidi di Sarzana lo spettacolo “Polvere”, esito finale dei laboratori, curati dall’Associazione Gli Scarti, che hanno coinvolto un gruppo di detenuti della Casa Circondariale della Spezia. A causa dell’emergenza sanitaria, l’evento conclusivo è stato trasformato in un mediometraggio dal titolo “Ciò che resta - Appunti dalla polvere” con la partecipazione degli stessi attori-detenuti, visibile sulla piattaforma online: www.progettocult.it
  • Fondazioni di origine bancaria sostenitrici 10
  • Organizzazioni culturali coinvolte 12
  • Case di reclusione/circondariali coinvolte 12
Sul territorio della Spezia:
  • Ore di attività laboratoriale oltre 300
  • Numero di beneficiari diretti 25
  • Esiti realizzati 1 mediometraggio
Vai al Progetto

Progetto grafico: tub.it
Realizzazione: emotiondesign.it