News

26 maggio 2020

Emergenza Coronavirus: sostegno alle realtà non profit attive in campo culturale e sportivo

SLIDER 1180x527 03-04

La Fondazione mette a disposizione ulteriori risorse, pari a 170 mila euro, per mitigare gli effetti dell’emergenza Coronavirus sulle realtà del Terzo Settore, in difficoltà per i contraccolpi economici dovuti alle necessarie misure di contenimento dell’epidemia.

Il Consiglio di Amministrazione ha infatti deliberato la pubblicazione di due nuovi bandi di erogazione, nei settori Arte e Cultura e Attività Sportiva, per supportare gli enti non profit che in questo periodo non hanno potuto svolgere le proprie attività e stanno patendo le conseguenze dei mancati introiti.

Si tratta del bando n. 3/2020 Emergenza Coronavirus – Sostegno straordinario agli enti privati senza fine di lucro operanti in ambito culturale”, con risorse pari a 100 mila euro, e del bando n. 4/2020 “Sostegno straordinario alle associazioni/società sportive senza fine di lucro”, che assegnerà 70 mila euro complessivi. Le richieste, fino a un massimo di 3 mila euro, dovranno pervenire entro le ore 13.00 del 30 giugno 2020 attraverso il portale ROL – Richieste e rendicontazione online, raggiungibile dal sito della Fondazione (clicca qui per entrare nel portale ROL).

Per le realtà attive in ambito culturale, la partecipazione al bando n. 3/2020 non pregiudicherà comunque la presentazione di una richiesta di contributo sul bando già pubblicato “Cultura in Movimento. Le arti visive e/o performative per la valorizzazione dell’identità culturale del territorio”, che scade il 15 ottobre ed è rivolto a sostenere eventi e progetti realizzabili tra dicembre e giugno 2021.

Questi ulteriori interventi si aggiungono al sostegno messo a disposizione, in prima battuta, attraverso il bando “Emergenza Coronavirus – Sostegno ai servizi alla persona” promosso con l’obiettivo di supportare gli enti non profit, religiosi e gli enti territoriali nell’attivare o potenziare le risposte straordinarie rivolte a persone in difficoltà, con risorse complessive pari a 200 mila euro. Sono infatti 51 le realtà della provincia spezzina e della Lunigiana che hanno ricevuto un contributo dalla Fondazione per portare avanti le proprie attività nelle varie fasi dell’emergenza (esiti del bando disponibili qui.)


Condividi
Stampa
Invia
X