Per Aspera ad Astra – Come riconfigurare il carcere attraverso cultura e bellezza

Per Aspera ad Astra – Come riconfigurare il carcere attraverso cultura e bellezza

Il progetto Per Aspera ad Astra – Come riconfigurare il carcere attraverso la cultura e la bellezza, promosso da Acri e sostenuto da 11 Fondazioni di origine bancaria, è nato dall’esperienza ultra trentennale della Compagnia della Fortezza di Volterra, guidata dal drammaturgo e regista Armando Punzo. L’iniziativa ha l’obiettivo di tracciare un percorso che mette insieme le migliori esperienze di teatro in carcere presenti in diversi contesti territoriali, li fa dialogare e diffonde l’approccio anche a beneficio di altri contesti e operatori. Il progetto si articola in una serie di eventi formativi e di workshop realizzati all’interno degli Istituti di pena localizzati nei territori di competenza delle Fondazioni partecipanti, rivolti a operatori artistici, operatori sociali e detenuti.

Per Aspera ad Astra sta realizzando in 15 carceri italiane innovativi e duraturi percorsi di formazione professionale nei mestieri del teatro, che riguardano non solo attori e drammaturghi, ma anche scenografi, costumisti, truccatori, fonici, addetti alle luci. Dal 2018 il progetto, ha coinvolto in tutta Italia oltre 1.000 detenuti, che hanno partecipato a più di 300 ore di formazione ciascuno. Alla Spezia il progetto coinvolge un gruppo di detenuti della Casa Circondariale in laboratori di teatro, scenotecnica e fonica, curati da Scarti – Centro di Produzione Teatrale d’Innovazione, che si tengono all’interno del carcere, con la produzione di uno spettacolo finale. Nel corso del 2023 è stato presentato “Dirimpetto. Sinfonia d’un tratto di strada”, che ha visto andare in scena gli attori detenuti insieme a un gruppo di studenti delle scuole superiori del territorio spezzino che partecipano al laboratorio “No Recess! Niente Intervallo” guidato dagli stessi Scarti.

L’opera, esito finale della quinta annualità del progetto, è stata accompagnata da un incontro aperto a tutti sul tema “Teatro-Carcere-Comunità” e da un documentario “Tutto quel che sono – Un percorso teatrale nel carcere della Spezia” di Rocco Malfanti, testimonianza del percorso svolto nell’ambito della quarta annualità di “Per Aspera ad Astra”.

Questo progetto contribuisce al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile:

ObiettivoObiettivoObiettivoObiettivo
Scopri gli obiettivi

Progetto grafico: tub.it
Realizzazione: emotiondesign.it