Comunicati stampa

Ultimi giorni per visitare la mostra “Admirabile signum. Il presepe tra arte antica e contemporanea” e l’esposizione sui giocattoli antichi

C’è tempo ancora fino a domenica 30 gennaio per visitare la mostra “Admirabile signum. Il presepe tra arte antica e contemporanea”.

Nata da un’idea di Emanuele Martera che ne ha coordinato immagine e allestimento, la mostra è a cura di Lara Conte e Alberto Salvadori che, per la parte relativa all’arte antica, hanno lavorato alla costruzione del percorso espositivo in dialogo con Simonetta Maione e Giulio Sommariva, con il contributo di Andrea Marmori.

La mostra, che ha riscosso molto interesse e partecipazione da parte del pubblico, mette in relazione importanti esemplari di presepe di produzione genovese e lombarda del XVIII secolo con un nucleo di opere e installazioni contemporanee, creando un ponte tra presente e passato, tra figurazione ed evocazione. Attraverso media e linguaggi diversi, nel corso del XX secolo e nella contemporaneità gli artisti hanno continuato a confrontarsi con uno dei temi maggiormente rappresentati nella storia dell’arte occidentale, fornendone interpretazioni che vanno oltre l’iconografia e la dimensione figurativa tradizionale. Accanto ai presepi settecenteschi il visitatore troverà creazioni di Roberto Almagno, Maria Lai, Marco Lodola, Fausto Melotti, Michelangelo Pistoletto e Guido Strazza. Il percorso pensato per l’esposizione travalica il rigido ordinamento cronologico e si articola in sale tematiche che danno vita a un percorso di rinascita e luce, di spiritualità e poesia.

In contemporanea e sempre fino al 30 gennaio Fondazione Carispezia ospita nei propri spazi espositivi anche la mostra di giocatoli d’epoca di latta “Plin Plan”, che ha suscitato grande curiosità e coinvolgimento in un pubblico trasversale. L’esposizione, a cura di Paolo Rebecchi, presenta oltre 60 pezzi per lo più riferibili alla cosiddetta “età d’oro” del giocattolo (fine Ottocento – anni Trenta del Novecento) fino agli anni Sessanta. Un viaggio alla scoperta dell’evoluzione dei giocattoli, dall’artigianato alla loro produzione in epoca moderna.

 

Orari di apertura:

tutti i giorni, escluso il lunedì, 11.00 – 20.00 – in via D. Chiodo 36, La Spezia.

Ingresso gratuito

Accesso con Green pass rafforzato e mascherina FFP2

Torna ai comunicati stampa / anno 2022

Progetto grafico: tub.it
Realizzazione: emotiondesign.it