Comunicati stampa

La Fondazione verso il welfare di comunità: il bando per il Terzo Settore e i progetti per l’Assistenza sociale

Fondazione Carispezia destinerà complessivamente, nel 2014, oltre 1 milione di euro per progetti e iniziative nel settore dell’Assistenza sociale, promuovendo la crescita sul territorio di un nuovo welfare, un welfare di comunità in cui pubblico e privato mettono a disposizione le rispettive risorse e competenze per affrontare i bisogni del territorio.

Gli strumenti di intervento attivati dalla Fondazione sono:

1) il bando di erogazione per progetti realizzati dal Terzo Settore (risorse stanziate: 400.000 euro)

2) i progetti continuativi realizzati in collaborazione con Enti pubblici e Terzo Settore (risorse stanziate: oltre 600.000 euro)

Sia attraverso il bando sia sostenendo progetti continuativi, la Fondazione intende affrontare bisogni sociali destinati a restare insoddisfatti per la riduzione delle risorse pubbliche e nuove emergenze della collettività.

L’analisi dei bisogni è stata condotta dal “Tavolo Sociale”, lo strumento di consultazione permanente e di programmazione condivisa, promosso dalla Fondazione, di cui fanno parte i Distretti sociosanitari provinciali, il Forum del Terzo Settore e il Centro Servizi per il Volontariato “Vivere Insieme”, i quali hanno individuato come aree di intervento:

– disabilità

– disagio giovanile

– nuove povertà

– servizi alla persona

Il welfare di comunità, in cui la Fondazione svolge il ruolo di collettore di risorse economiche e progettuali pubbliche e private, intende promuovere all’interno di queste aree di intervento servizi e iniziative socio-assistenziali per i cittadini – portati avanti dal Terzo Settore e in collaborazione con gli enti pubblici -, che si innestano sull’asse del welfare tradizionale, integrandone le lacune e stimolandone la modernizzazione grazie alla possibilità di sperimentare nuovi modelli progettuali, organizzativi e finanziari.

 

1. IL BANDO DI EROGAZIONE

 

Di seguito alcune indicazioni e aspetti rilevanti sul bando di erogazione promosso dalla Fondazione per sostenere il Terzo Settore nell’investire e inventare nuove progettualità capaci di fornire risposte concrete alle esigenze del territorio.

 

• Il bando è riservato a organismi del Terzo Settore (associazioni di volontariato, cooperative sociali e altre organizzazioni del Terzo Settore) riuniti in una partnership di almeno tre soggetti che compartecipano all’ideazione e alla realizzazione del progetto.

 

• Finalità del bando è sostenere l’avvio di progetti aventi uno dei seguenti obiettivi:

 

a) Disabilità

Attività ludico-ricreative e/o di inclusione socio-lavorativa volte al miglioramento della qualità della vita di persone disabili e con disagio psichiatrico.

 

b) Disagio giovanile

Attività innovative di sostegno per la tutela di minori e giovani a rischio di emarginazione sociale e dispersione scolastica, volte a potenziare le capacità genitoriali nella gestione e soluzione delle problematiche familiari.

 

c) Nuove povertà

Attività di start-up volte a fornire un sostegno a persone in condizione di disagio socio-economico attraverso interventi innovativi finalizzati al contrasto dell’emergenza abitativa e alimentare, che prevedano una limitata compartecipazione economica da parte del fruitore del servizio.

 

d) Servizi alla persona

Attività prevalentemente innovative di sostegno e promozione sociale a favore di anziani e soggetti in condizione di fragilità sociale con l’obiettivo di migliorarne la qualità di vita.

 

• I progetti dovranno prevedere risorse proprie del soggetto capofila della partnership, oppure di tutti i componenti la partnership, in una misura non inferiore, rispettivamente al 20% o al 30% dell’importo complessivo del progetto.

 

• Saranno privilegiati i progetti in grado di garantire l’auto-sostenibilità nel tempo una volta esaurito il contributo della Fondazione.

 

• Il testo integrale del bando e la modulistica sono disponibili sul sito www.fondazionecarispezia.it alla sezione Bandi. Il termine per la presentazione dei progetti è il 16 maggio 2014.

 

• Lo staff della Fondazione è a disposizione per ulteriori informazioni e supporto nella compilazione delle richieste (Tel. 0187 772338 – e-mail: bandi@fondazionecarispezia.it).

 

2. I PROGETTI CONTINUATIVI

 

DISABILITÀ

Laboratori Occupazionali – Centro A.S.-S.O. di Cuori

I laboratori sono stati attivati nel 2013 dal Distretto sociosanitario n. 18 La Spezia, Lerici e Portovenere all’interno del Centro socio-educativo polivante A.S.-S.O. di Cuori nell’ex scuola Pontremoli alla Spezia.

Destinatari: giovani-adulti disabili.

  •  attività di falegnameria, cucina e bottega equo-solidale, svolte tutte le mattine, propedeutiche all’inserimento lavorativo protetto o non protetto di 16 utenti
  • sperimentazione dell’autonomia abitativa all’interno di un appartamento da parte di 11 ragazzi, alcuni affetti da autismo
  • 5 operatori dell’Associazione Temporanea di Impresa formata da Lindbergh, Cils, Cocea e Cometa gestiscono le attività

 

Laboratorio occupazionale Arte bianca

Il laboratorio di cucina attivato nel 2013 dal Distretto sociosanitario n. 18 Val di Magra intende sviluppare un filone specifico, quello della panificazione.

Destinatari: persone disabili fra i 18 e i 35 anni.

 

  •  attività di apprendimento curate da un docente e successivamente anche di produzione/vendita svolte in un fondo messo a disposizione dal Comune di Sarzana
  • 15 utenti; 1 docente, 2 animatori e 1 coordinatore coinvolti

 

LavoriAmo

Il progetto è stato avviato nel 2013 dal Distretto sociosanitario 17 Val di Vara e coinvolge il Centro Nuovo Volo di Ceparana.

Destinatari: giovani-adulti disabili.

  •   laboratori occupazionali protetti e attivazione di inserimenti lavorativi
  • laboratori svolti all’interno di una libreria e di una bottega artistica
  •  12 utenti, 1 assistente sociale del Distretto, personale dell’ASL 5 Spezzino e 4 operatori della Cooperativa Lindbergh, volontari e studenti delle scuole superiori coinvolti.

 

Laboriosamente insieme

Il progetto, attivato nel 2013 dal Dipartimento di Salute Mentale e Sert dell’Asl 5 Spezzino, si svolge all’interno di una struttura dell’Azienda Sanitaria nel quartiere di Migliarina alla Spezia.

Destinatari: giovani-adulti affetti da patologia psichiatrica.

  •  laboratori pratico-professionali (bigiotteria, giardinaggio, bricolage e computer) mirati a rivalutare le capacità produttive dei beneficiari attraverso l’acquisizione di competenze professionali
  • coinvolti gli operatori della Cooperativa sociale Elleuno

 

Fondazione Manlio Canepa – Centro Antares

Il Centro e la Casa famiglia Antares, a San Terenzo di Lerici, sono gestiti dalla Fondazione Manlio Canepa.

Destinatari: disabili di età superiore ai 18 anni.

  • ospitalità diurna, sostegno e servizio mensa per 11 disabili
  • attività di orientamento mirate a potenziare l’autonomia degli individui
  •  laboratori creativi, artistici, attività motorie, di manutenzione del verde, coltivazione in campo e in serra

 

Fondazione Tender to Nave Italia – progetto Eppur si muove…

Per il sesto anno consecutivo, Fondazione Carispezia affianca Fondazione Tender to Nave Italia nella realizzazione di percorsi di inclusione sociale e terapia per soggetti fragili. Partner del progetto è la Struttura Semplice Dipartimentale di Neuropsichiatria Infantile dell’Asl 5 Spezzino.

Destinatari: ragazzi della scuola primaria di primo e secondo grado con disturbi comportamentali, emotivo-affettivi e difficoltà scolastiche.

  • navigazione a vela sul brigantino Nave Italia, il cui equipaggio è composto da personale della Marina Militare
  • 14 ragazzi coinvolti in attività educative e marinaresche per sperimentare ambiti cooperativi con i loro pari al fine di potersi confrontare e ampliare il loro bagaglio rispetto alle abilità sociali.

 

DISAGIO GIOVANILE

GOSP – Giovane Orchestra Spezzina

Promossa dalla Fondazione, con la collaborazione dei Distretti sociosanitari provinciali, la creazione dell’orchestra giovanile si ispira al Sistema Abreu, diffuso in Italia dal maestro Claudio Abbado.

Destinatari: ragazzi delle case-famiglia e che frequentano i centri di aggregazione giovanile

  •  i docenti dell’orchestra sono giovani diplomati al Conservatorio di musica della Spezia, affiancati dalla figura di uno psicologo e degli educatori
  • oltre 80 tra ragazzi e ragazze collaborano nel fare musica insieme, sperimentando coesione, integrazione e socializzazione

 

NUOVE POVERTÀ

Emporio della Solidarietà

Attivo da novembre 2013 in via Gramsci alla Spezia, è promosso dalla Fondazione in collaborazione con Caritas Diocesana La Spezia-Sarzana-Brugnato e i Distretti sociosanitari provinciali. La gestione è affidata alla Cooperativa La Piccola Matita Onlus.

Destinatari: persone e famiglie in difficoltà economica residenti nel territorio provinciale.

  • un nuovo modello di solidarietà basato sul rispetto della dignità delle persone, che possono scegliere i prodotti di prima necessità di cui hanno bisogno
  • ad oggi rilasciate 224 card (oltre 800 beneficiari)

 

Microcredito

Avviato nel 2013 dalla collaborazione tra Fondazione, banca Carispezia-Gruppo Cariparma Crédit Agricole, Caritas e Distretti socio-sanitari provinciali.

Destinatari: persone e famiglie residenti nella provincia della Spezia in condizioni di difficoltà economica.

  • attiva la concessione di un prestito fino a un massimo di 3.500 euro a condizioni agevolate per la copertura di una situazione di emergenza
  • ex dipendenti di Banca Carispezia si occupano dell’attività di sportello, di monitorare i prestiti e di svolgere attività di educazione finanziaria

 

SERVIZI ALLA PERSONA

Cure palliative domiciliari per i malati oncologici terminali

Il progetto, avviato nel 2008, è partecipato dall’ASL 5 Spezzino e realizzato in collaborazione con l’Associazione Gigi Ghirotti-sezione Spezzina Apuana.

Destinatari: malati oncologici terminali e le loro famiglie.

 

  • i malati sono presi in carico nel più breve tempo possibile, entro le 72 ore previste dalle disposizioni ministeriali, e assistiti nella pluralità dei loro bisogni
  • 634 pazienti assistiti sino ad oggi

 

 

Scarica il comunicato Torna ai comunicati stampa / anno 2014

Progetto grafico: tub.it
Realizzazione: emotiondesign.it