Comunicati stampa

Fondazione Carispezia: approvato il Documento Programmatico 2017-2019

Lo scorso 4 novembre il Consiglio d’Indirizzo della Fondazione Carispezia ha approvato il Documento Programmatico 2017-2019, che individua gli indirizzi strategici, gli obiettivi specifici e le modalità di intervento per il prossimo triennio.

 

Il percorso di elaborazione di tale Documento ha previsto – in linea con le indicazioni della Carta delle Fondazioni e del Protocollo d’intesa tra l’Acri (Associazione che rappresenta le Fondazioni di origine bancaria) e il Ministero dell’Economia e delle Finanze – il rafforzamento dell’analisi dei bisogni e delle priorità del territorio attraverso il dialogo e il confronto con i propri stakeholder.

 

Tra gli strumenti di ascolto una funzione di primo piano è rivestita dai tavoli di consultazione permanente – Tavolo Sociale, della Cultura e dell’Istruzione Superiore – a cui si sono affiancati l’analisi condotta dall’Istituto per la Ricerca Sociale-IRS, volta a individuare i bisogni sociali emergenti nella provincia della Spezia e in Lunigiana, e l’indagine “Accompagnare il territorio in un posizionamento culturale sostenibile” del Centro di Ricerca Art, Science and Knowledge-ASK dell’Università Bocconi. Per raccogliere ulteriori indicazioni utili alla programmazione triennale la Fondazione si è inoltre avvalsa del sondaggio online “Condivisioni”, al quale hanno partecipato 852 persone, del form online “Hai un’idea?” – per la selezione di idee progettuali di diretta realizzazione da parte della Fondazione – e della condivisione con le Amministrazioni comunali delle linee preliminari contenute nel Documento.

 

 

  1. Gli indirizzi strategici

 

Nel triennio 2017-2019 la Fondazione si propone di svolgere il ruolo di “catalizzatore” di risorse economiche e progettuali per promuovere la coesione sociale, rafforzare il percorso di coinvolgimento e lavoro partecipato con gli attori pubblici e privati e realizzare interventi che permettano sperimentazioni innovative.

Costituiscono esempi di tali linee strategiche il Fondo nazionale per il contrasto della povertà educativa minorile – nato da un accordo tra Acri e Governo – e il percorso di costituzione della Fondazione di Comunità.

 

Attenzione prioritaria sarà dedicata all’ambito sociale attraverso interventi nei due settori affini dell’Assistenza Sociale e del Volontariato e Beneficenza per la promozione di un Welfare di Comunità in grado di migliorare la qualità di vita del territorio.

 

 

  1. I settori di intervento

 

 

Welfare e Assistenza Sociale

 

Alla luce dei risultati della ricerca “Analisi dei bisogni sociali del territorio della provincia della Spezia e della Lunigiana” condotta da IRS e condivisa con il Tavolo Sociale, gli ambiti di intervento del prossimo triennio, senza escludere eventuali emergenze causate da eventi a oggi non prevedibili, sono così riassumibili:

 

  1. Contrasto alle nuove povertà: emergenza alimentare, finanziaria e abitativa
  2. Inclusione sociale delle fasce deboli della popolazione:
  • Disabili: inserimento socio-lavorativo, percorsi di autonomia, integrazione scolastica e accessibilità agli spazi comuni
  • Anziani: socializzazione, trasporto sociale
  • Immigrati e stranieri: inserimento socio-lavorativo, orientamento professionale
  1. Supporto alle famiglie: sostegno alla genitorialità, prevenzione del disagio giovanile

 

 

Arte e Cultura

 

Sulla base di quanto emerso dal Tavolo della Cultura e in attesa del completamento dell’indagine “Accompagnare il territorio in un posizionamento culturale stabile” affidata al Centro di Ricerca ASK sono stati individuati i seguenti ambiti di intervento:

 

  • Valorizzazione del patrimonio storico-artistico locale
  • Arti visive (fotografia, pittura, cinema, ecc.)
  • Arti performative (teatro, musica, danza, ecc.)
  • Eventi e progetti di approfondimento culturale

 

 

Educazione e Formazione

 

Gli ambiti individuati dal confronto con il Tavolo dell’Istruzione Superiore sono:

 

  • Alternanza scuola-lavoro
  • Formazione culturale (es. teatro)
  • Formazione civica
  • Miglioramento delle strutture scolastiche
  • Progetti di scambio internazionale

 

In questo settore, particolare attenzione sarà poi dedicata all’attività di ricerca scientifica del Polo Universitario Spezzino, strettamente legata alle esigenze dell’economia locale.

 

 

Volontariato e Beneficenza

 

Le risorse a disposizione di questo settore saranno destinate alle seguenti iniziative:

 

  • Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile
  • Fondazione con il Sud
  • Iniziative nazionali promosse da Acri e/o in collaborazione con altre Fondazioni di origine bancaria
  • Fondo speciale per il Volontariato

 

 

  1. Modalità di intervento

 

Nel prossimo triennio la Fondazione destinerà le proprie risorse per la realizzazione di progetti propri, ideati e gestiti direttamente e/o in collaborazione con altri soggetti pubblici e privati, e per i bandi di erogazione, che costituiranno la modalità privilegiata utilizzata per la selezione di progetti di terzi, in conformità alle indicazioni fornite dal Protocollo d’Intesa Acri-MEF.

 

Ulteriori risorse saranno destinate per iniziative nazionali in ambito sociale e culturale, promosse e coordinate da Acri, per interventi di cooperazione internazionale e per quelli derivanti da calamità naturali.

 

La Fondazione proseguirà, inoltre, l’impegno per la costituzione di una Fondazione di Comunità sul territorio spezzino, affiancando i promotori – singoli cittadini, esponenti del Terzo Settore, associazioni filantropiche e realtà economiche e imprenditoriali – sia sotto il profilo organizzativo che finanziario e incrementando le risorse raccolte per l’attività erogativa mediante lo stanziamento nel triennio di 1 milione di euro.

 

 

  1. Previsioni economico-finanziarie

 

 

Il patrimonio

 

Il patrimonio della Fondazione a valori di mercato al 30.09.2016 ammonta a 235,7 milioni di euro (+13,3% rispetto al 2014).

Tra le attività finanziarie (212,8 milioni di euro) che compongono il patrimonio, gli investimenti azionari più rilevanti, oltre a Carispezia e Intesa SanPaolo, sono costituiti dalle partecipazioni in altri settori, quali ad esempio Cassa Depositi e Prestiti, Idea Fimit, Salt e CDP Reti.

La restante parte del patrimonio è costituita da immobili e mobili strumentali (10,6 milioni di euro) e da partecipazioni strategiche (V. investimento nel Polo Riabilitativo del Levante Ligure) per un valore di 13,6 milioni di euro.

La gestione del portafoglio finanziario della Fondazione continuerà a basarsi principalmente su uno scrupoloso monitoraggio del rischio e su un’accentuata diversificazione degli investimenti per garantire lo svolgimento dell’attività istituzionale, nel rispetto del vincolo della crescita del patrimonio reale nel medio-lungo termine.

 

 

Risorse per l’attività istituzionale

 

Per il triennio 2017-2019 si prevede di destinare per l’attività istituzionale risorse complessivamente pari a 33 milioni di euro, di cui:

 

  • 12 milioni di euro al Fondo erogazioni
  • 15 milioni di euro agli investimenti correlati alla missione (Housing Sociale, Progetto “AUT AUT Autonomia Autismo”, altre iniziative di sviluppo locale)
  • 6 milioni di euro al Fondo di stabilizzazione delle erogazioni[1]

 

 

Ripartizione Fondo erogazioni 2017

 

Per l’esercizio 2017 si prevede l’assegnazione di risorse per 4 milioni di euro ai seguenti settori di intervento:

 

Welfare e Assistenza Sociale: 1 milione e 450 mila euro

 

Arte e Cultura: 1 milione e 450 mila euro

 

Educazione e Formazione: 850 mila euro

 

Volontariato e Beneficenza: 250 mila euro

 

 

 

La Spezia, 21 novembre 2016

[1] Il Fondo per la stabilizzazione delle erogazioni ha la funzione di limitare la variabilità delle erogazioni in un orizzontale temporale pluriennale e di garantire lo svolgimento dell’attività istituzionale anche nel caso in cui, nei futuri esercizi, i proventi derivanti dalla gestione del patrimonio non siano sufficienti a garantire il rispetto dei piani erogativi.

 

Scarica il comunicato Torna ai comunicati stampa / anno 2016

Progetto grafico: tub.it
Realizzazione: emotiondesign.it