News

15 novembre 2022

Al via in Accademia il progetto “Boost – Orientamento, abilità, competenze”

Un’iniziativa promossa da Fondazione Carispezia per le nuove generazioni.

 

Parte oggi Boost, il progetto promosso da Fondazione Carispezia e rivolto alle nuove generazioni, dedicato all’orientamento scolastico e lavorativo.

Boost – Orientamento, abilità, competenze proporrà una serie di incontri e workshop rivolti agli under 26 in programma fino ad ottobre 2023 nei locali di Accademia, l’immobile in centro città alla Spezia riqualificato dalla Fondazione e diventato luogo di aggregazione per giovani e studenti. Il progetto nasce con l’obiettivo principale di offrire nuove opportunità di orientamento scolastico e lavorativo, promuovendo al contempo conoscenze e competenze trasversali utili a valorizzare le loro potenzialità, e si concentrerà su differenti tipologie di attività formative.

Il programma di Boost prevede infatti, da una parte, un ciclo di workshop pensati per accrescere competenze trasversali (soft skills) e valorizzare al meglio le potenzialità dei giovani in previsione del loro ingresso nel mondo universitario e lavorativo; dall’altra, una serie di incontri durante i quali universitari e giovani professionisti provenienti da differenti ambiti racconteranno il loro percorso accademico e professionale, le loro esperienze di vita, fornendo informazioni e consigli pratici.

Il programma entrerà nel vivo con due workshop, il 5 e il 6 dicembre, rispettivamente sull’orientamento e sulla scrittura del curriculum a cura di Fabiana Andreani, specialista in orientamento e carriera per under 35 e molto seguita sui social. Nel mese di dicembre gli incontri proseguiranno con Daniele Piani e Federico Presta, giovani laureati e inventori del celebre e cliccatissimo blog Studente TOP. I due ragazzi forniranno consigli utili su come affrontare al meglio la carriera universitaria e sul tema della scrittura della perfetta tesi di laurea.

L’evento di apertura del progetto ha visto protagonista l’autore e attore teatrale Francesco Riva che, attraverso un workshop intitolato L’unicità come valore aggiunto, ha parlato ai ragazzi di dislessia, apprendimento scolastico, del fenomeno del bullismo e dell’inclusione scolastica, dimostrando quanto le diversità di ognuno non rappresentino ostacoli ma piuttosto stimoli da trasformare in opportunità.

La scelta di aprire un percorso di orientamento attraverso la testimonianza di Riva sintetizza l’intento su cui è stato costruito il progetto: valorizzare le proprie unicità, trasformando le diversità in punti di forza al fine di liberare le proprie potenzialità e realizzare i propri sogni.

L’attore sarà anche il protagonista dello spettacolo collaterale al progetto Boost – il monologo teatrale dal titolo Dislessia… Dove sei Albert? che si svolgerà venerdì 25 novembre (ore 11.30) al Teatro Civico della Spezia – dedicato agli studenti del territorio e non solo.

Il calendario dei workshop sarà aggiornato mensilmente sul sito www.accademialaspezia.it e sull’App Accademia La Spezia, scaricabile dai principali store. La partecipazione agli eventi è gratuita, con prenotazione obbligatoria attraverso l’App.

 

 

“Con il progetto Boost abbiamo voluto rispondere ad un bisogno che i ragazzi del territorio hanno evidenziato alla Fondazione nell’ambito delle attività di ascolto realizzate nelle scuole per l’elaborazione della nostra futura programmazione triennale: avere a disposizione un luogo e una serie di attività in cui trovare, in maniera semplice e diretta, risposte a dubbi e domande tipici di chi si accinge ad entrare nel mondo universitario e del lavoro. Dalle complessità ad orientarsi tra le moltissime opportunità formative dei nostri giorni, al non sapere come presentarsi al meglio a un datore di lavoro, fino alle difficoltà percepite nel dover parlare in pubblico, tutte esigenze concrete e condivise da molti giovani. Supportare la crescita e la formazione delle nuove generazioni rappresenta uno degli obiettivi principali della Fondazione: investire sui nostri ragazzi significa infatti voler investire sul futuro della nostra società”.

Andrea Corradino, Presidente di Fondazione Carispezia


Condividi
Stampa
Invia
X