News

Dal 29 settembre al via il ciclo di conferenze “Il territorio spezzino nell’antichità: letteratura, archeologia e storia”

La Delegazione spezzina “Giuseppe Rosati” dell’Associazione Italiana di Cultura Classica organizza il ciclo di incontri sul tema Il territorio spezzino nell’Antichità: letteratura, archeologia e storia, tra i progetti selezionati dal bando “Eventi culturali 2017” della Fondazione. Obiettivo del progetto è quello di accrescere la consapevolezza nel pubblico, soprattutto nei più giovani, dell’importanza che il nostro territorio rivestiva nel mondo antico.

Ogni incontro prevede un’introduzione da parte di uno degli studiosi locali che da più anni sono impegnati nell’attività dell’A.I.C.C., una conferenza di uno specialista di fama internazionale (Paolo Sangriso e Dino De Sanctis ricercatori presso l’Università di Pisa, Eleonora Salomone, Federico Frasson e Giovanni Mennella, docenti presso l’Università degli studi di Genova) e un dibattito animato da uno dei soci più giovani della Delegazione.

Quattro incontri avranno luogo presso la Biblioteca del Liceo Classico Lorenzo Costa, che da numerosi anni è diventata sede e teatro degli eventi organizzati dalla Delegazione spezzina dell’A.I.C.C., uno presso il sito archeologico di Luni per una visita del cantiere di scavo dell’Università di Pisa.

Per permettere ad uno studente universitario, laureando o neolaureato o a un dottorando proveniente dalle vicine province di Genova, Parma, Massa-Carrara, Lucca, Pisa, Livorno di assistere alle conferenze, è offerta una borsa di studio, sotto forma di rimborso spese, per un importo non superiore ad euro 150,00.

Per informazioni è possibile scrivere al Presidente della delegazione Michele Corradi (corradimic@gmail.com).

Scarica il dépliant

 

Il programma della manifestazione in dettaglio:

 

29 settembre

17.15 (Biblioteca del Liceo L. Costa)

«ὁ δὲ λιμὴν μέγιστός τε καὶ κάλλιστος, ἐν αὑτῷ περιέχων πλείους λιμένας ἀγχιβαθεῖς πάντας… Ma il porto è grandissimo e bellissimo, racchiudendo in sé numerosi porti tutti profondi…» (Strabone, Geografia, V 2, 5).

Un’archeologia del territorio spezzino

 

Introduzione: Roberto Centi (Vice preside Liceo Scientifico A. Pacinotti, La Spezia)

 

Paolo Sangriso (Università di Pisa)

Λοῦνα πόλις ἐστὶ καὶ λιμήν (Luni è città e porto). Storia di un territorio fra il fiume e il golfo

 

Discussione: Linda Menini (Università di Pisa)

 

3 ottobre

15.00 (Sito archeologico di Luni)

«Lunai portum, est operae, cognoscite, cives» (Persio, Satire, 6, 9).

Visita al cantiere di scavo dell’Università di Pisa

 

Paolo Sangriso (Università di Pisa) – Linda Menini (Università di Pisa)

 

27 ottobre

17.15 (Biblioteca del Liceo L. Costa)

«Ἄγετε δή, ὦ Μοῦσαι, εἴτε δι’ ᾠδῆς εἶδος λίγειαι,εἴτε διὰ γένος μουσικὸν τὸ Λιγύων ταύτην ἔσχετ’ ἐπωνυμίαν… Orsù, o Muse dalla voce melodiosa, vuoi per l’aspetto del canto vuoi perché siete state così chiamate dalla stirpe musicale dei Liguri…»  (Platone, Fedro, 237a).

I Liguri nella poesia greca arcaica

 

Introduzione: Giovanni Sciamarelli (Presidente Emerito della Delegazione AICC “G. Rosati” della Spezia)

 

Dino De Sanctis (Università di Pisa – Università della Tuscia)

La Liguria canora di Esiodo: appunti di geografia poetica nell’epos arcaico

 

Discussione: Chiara Valenzano (Università degli Studi di Bologna)

 

1 dicembre

17.15 (Biblioteca del Liceo L. Costa)

«Ligures, durum in armis genus» (Livio 27, 48, 10).

Il conflitto fra Roma e i Liguri Apuani
Introduzione: Michele Corradi (Aix-Marseille Université – Presidente della Delegazione AICC G. Rosati)

 

Federico Frasson (Università degli Studi di Genova)

Il guerriero ligure: un’istantanea dal passato tra fonti letterarie, iconografiche e archeologiche
Eleonora Salomone (Università degli Studi di Genova)

Hic jacet corpus Quintii Martii Rom. coss. La campagna di Q. Marcio Filippo contro gli Apuani fra fantasia e realtà

 

Discussione: Damiano Moscatelli (Università di Pisa – Liceo Scientifico A. Pacinotti, La Spezia)

 

15 dicembre

17.15 (Biblioteca del Liceo L. Costa)

«Dives marmoribus tellus, quae luce coloris / provocat intactas luxuriosa nives» (Rutilio Namaziano, De reditu suo, II 67-68).

Luni e il territorio spezzino nell’antichità tarda

 

Introduzione: Diego Marchini (Vice preside Liceo Classico L. Costa, La Spezia)

 

Giovanni Mennella (Università degli Studi di Genova)

Gli onori lunensi agli imperatori del III e IV secolo, fra prassi e gestione
degli spazi espositivi

 

Discussione: Andrea Giudice (Università di Pisa – Segretario della Delegazione AICC “G. Rosati”)

Ultime notizie

Tutte le news

Progetto grafico: tub.it
Realizzazione: emotiondesign.it