Fondo Unico Nazionale per il Volontariato

La legge quadro 266 del 1991  stabilisce che le Fondazioni di origine bancaria destinino un quindicesimo del loro utile annuale a favore di fondi speciali mediante cui finanziare le attività dei Centri Servizi per il Volontariato.

I Centri si impegnano

–  per la formazione dei volontari
–  in consulenza alle organizzazioni
–  nella promozione della cultura del volontariato
–  in servizi di tipo logistico e pratico alle associazioni

 

Con la Riforma del Terzo Settore nasce l’Organismo nazionale di controllo (ONC) dei Centri di servizio per il volontariato. I contributi della Fondazioni sono destinati a un Fondo Unico Nazionale (che sostituisce i Fondi speciali regionali per il volontariato) amministrato dall’ONC.

L’ONC – una fondazione privata non profit prevista dall’art. 64 del Codice e istituita con decreto ministeriale – svolge il ruolo di indirizzo e di controllo della rete dei CSV.

 


Condividi
Stampa
Invia
X