Comunicati stampa

31 gennaio 2020

Concerti a Teatro per la prima volta al Teatro degli Impavidi

“Concerti a Teatro”, la rassegna di musica classica promossa dalla Fondazione Carispezia e giunta quest’anno alla settima edizione, curata da Miren Etxaniz, arriva per la prima volta al Teatro degli Impavidi di Sarzana, con un concerto in programma martedì 4 febbraio alle ore 21.00.

Ad esibirsi sarà il Quartetto Belcea ‒ uno dei quartetti d’archi più sorprendenti e originali del panorama internazionale ‒ che per il suo venticinquesimo anniversario sta portando nelle sale da concerto più prestigiose il ciclo dedicato ai quartetti d’archi di Beethoven in occasione dei 250 anni dalla nascita del compositore.

Il Teatro degli Impavidi rappresenta un palcoscenico ideale per l’esecuzione dei quartetti di Beethoven e della musica classica in generale per l’ottima acustica della sala, resa ottimale anche dal pozzo preesistente sotto il palcoscenico.

Il Quartetto Belcea (Corina Belcea, violino; Axel Schacher, violino; Antoine Lederlin, violoncello; Krzysztof Chorzelski, viola) eseguirà tre dei sedici quartetti beethoveniani, proponendo uno spaccato delle diverse fasi della vita del compositore: il primo quartetto – n. 5 op. 18 n. 5 – riporta alla prima fase compositiva di Beethoven e all’appropriazione di modelli come Haydn e Mozart, il secondo  – n. 9 op. 59 n. 3, denominato “Rasumowsky” – alla fase della sua maturità produttiva, mentre l’ultimo quartetto – n. 12 op. 127 – riconduce all’ultimo periodo del compositore, quando egli diventa totalmente sordo e la malattia lo allontana del mondo esterno in una dimensione metafisica.

Si tratta di tre grandi opere il cui ascolto potrà avvicinare il pubblico alla comprensione del compositore più ammirato nella storia della musica classica.

Alle ore 18.00 al Ridotto del Teatro degli Impavidi si terrà la guida all’ascolto del concerto, aperta al pubblico con ingresso libero, a cura di Adele Casotti, violinista e docente dell’Accademia Arti Musicali di Sarzana.

Anche per questo appuntamento, le note di sala del concerto saranno curate dagli studenti della classe di Storia della Musica del Conservatorio “G. Puccini” della Spezia, sotto il coordinamento dei relativi docenti. Disponibili nel foyer del teatro, le note sono anche scaricabili online dal sito web della Fondazione www.fondazionecarispezia.it.

La prevendita dei biglietti è attiva al Teatro degli Impavidi di Sarzana e al Teatro Civico della Spezia, oltre che online su www.vivaticket.it.

Info: www.fondazionecarispezia.it – Biglietterie del Teatro degli Impavidi (tel. 346 4026006) e del Teatro Civico (tel. 0187-727521).

X