Comunicati stampa

30 giugno 2014

Lo Spazio Inventato – II edizione

Al via il 2 luglio la prima delle quattro serate della manifestazione Lo Spazio Inventato promossa dalla Fondazione Carispezia, in collaborazione con Comune della Spezia, Istituzione per i Servizi Culturali, BOSS, e curata da CastelloinMovimento.

Dopo la prima edizione del 2013, che si è svolta sulle scalinate storiche spezzine, l’iniziativa prosegue e si rinnova, proponendo nello Spazio Boss, alla Pinetina del Centro Allende della Spezia, artisti italiani e internazionali, in una contaminazione tra letteratura e performance artistiche (arte, musica, teatro, video).

La collaborazione con Boss, iniziata lo scorso anno nella prima edizione della manifestazione, si inserisce in un percorso avviato da tempo dalla Fondazione che intende valorizzare le associazioni e i circoli culturali cittadini, in un’ottica di integrazione dell’offerta culturale. In questo percorso rientra anche l’impegno nel riavvicinare gli spezzini a luoghi storici della città – il Palco della Musica, il quartiere Umbertino, le scalinate, la Pinetina -, che vengono riscoperti come “spazi culturali” e luoghi di aggregazione, assumendo così una nuova configurazione.

Filo conduttore degli incontri de Lo Spazio Inventato è il tema “i Luoghi del Viaggio”: gli ospiti della manifestazione proporranno un dialogo interdisciplinare ciascuno attraverso il proprio strumento narrativo. Alle conversazioni con intellettuali e artisti seguiranno momenti performativi legati al suono. Lo Spazio Boss diventerà luogo di riflessione e ascolto dando seguito all’idea che ruota intorno allo Spazio Inventato: la valorizzazione di uno spazio urbano attraverso la creazione di un luogo fantastico (“i Luoghi del Viaggio”) tramite l’utilizzo di un linguaggio specifico (il racconto, il suono).

Saranno presenti alla Spezia il chitarrista, cantante e produttore discografico statunitense Arto Lindsay, lo scrittore Tommaso Pincio, il critico letterario e storico della letteratura Andrea Cortellessa, l’artista visivo Flavio De Marco insieme al regista, autore e musicista Pietro Babina, il filosofo Stefano Velotti, il poeta, narratore e autore teatrale portoghese Gonçalo M. Tavares e i musicisti Julia Kent (violoncello), Jan St. Werner (musica elettronica) e Andrè Vida (sassofono).

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e inizieranno alle ore 21.00.

 

Programma:

2 luglio ore 21.00 Stefano Velotti Viaggi possibili e impossibili – conversazione ore 22.00 Solo travel: Arto Lindsay in concerto

7 luglio ore 21.00 Flavio de Marco e Pietro Babina Viaggio spaziale – performance teatrale ore 22.00 Solo travel: André Vida in concerto

18 luglio ore 21.00 Gonçalo Tavares Scritture di viaggio tra Messico ed Europa – conversazione ore 22.00 Solo travel: Jan St. Werner in concerto

24 luglio ore 21.00 Andrea Cortellessa Le pietre, le linee. Viaggiare da un punto all’universo – conversazione Tommaso Pincio Un lettore di strada – racconti e letture ore 22.00 Solo travel: Julia Kent in concerto

L’appuntamento del 18 luglio è organizzato con la collaborazione dell’Ambasciata del Portogallo e dell’Istituto Camões.

 


Condividi
Stampa
Invia
X