Newsletter

Fondazione & Territorio News

Festival della Mente 2015

Dal 4 al 6 settembre si svolgerà nel centro storico di Sarzana la dodicesima edizione del Festival della Mente, il primo festival in Europa dedicato alla creatività e ai processi creativi, con la direzione scientifica di Gustavo Pietropolli Charmet e la direzione artistica di Benedetta Marietti.

Il Festival, promosso dalla Fondazione e dal Comune di Sarzana, propone tre giornate con oltre 60 relatori italiani e internazionali, 38 incontri tra spettacoli, letture, laboratori e momenti di approfondimento culturale: scienziati, filosofi, scrittori, storici, artisti, psicoanalisti, architetti e fotografi indagheranno i cambiamenti, le energie e le speranze della società di oggi.

L’edizione 2015 sarà aperta dalla lezione inaugurale del filologo e storico Luciano Canfora “Augusto: la morale politica di un monarca repubblicano”. Quale rapporto esiste fra responsabilità politica ed esercizio del potere? E come si concilia quest’ultimo con il consenso e le necessità dei cittadini? Augusto fu triumviro spietato e abile artefice di una apparente “restaurazione della Repubblica” che di fatto consisteva nella creazione di una nuova forma di potere personale, definibile come principato. Eppure la sua opera fu costante nel consolidamento e ampliamento dell’Impero sul piano diplomatico e militare.

Cinque le tematiche intorno cui verteranno gli incontri di questa edizione: la cultura umanistica, lo sguardo dell’arte, l’attualità, le scienze e gli spettacoli.

Il Festival della Mente per bambini e ragazzi, un autentico festival nel festival, promosso dalla Fondazione Carispezia e dal Comune di Sarzana è realizzato con il contributo di Carispezia – Gruppo Cariparma Crédit Agricole. L’edizione di quest’anno è curata dalla scrittrice e giornalista Chicca Gagliardo e propone circa 50 appuntamenti (22 eventi più numerose repliche) – tra laboratori, letture animate, spettacoli, passeggiate e incontri ideati appositamente per il festival – per rispondere a quella curiosa intelligenza ed estro creativo tipici dei più piccoli.

Il filo conduttore sarà il tema della responsabilità, che si declina in: futuro, passato e presente; a scuola dai grandi dell’illustrazione; dall’arte del racconto all’arte di leggere; e dove nascono le idee.

Anche l’edizione 2015 del Festival della Mente si arricchisce di una sezione extra – con un maggior numero di eventi rispetto alla prima edizione – che vede mobilitate le migliori intelligenze ed energie creative del territorio. In programma apporti di ricercatori, di realtà editoriali ed artistiche che contribuiscono a vivificare e animare creativamente ancor più Sarzana nelle tre giornate del festival.

Insostituibile, come ogni anno, sarà l’apporto dei cinquecento giovani volontari, senza i quali non si creerebbe quel clima di accoglienza e condivisione che ha sempre decretato l’unicità del Festival della Mente.

E.M.

 


Condividi
Stampa
Invia
..

Iscriviti alla Newsletter

* Campi obbligatori

Come posso richiedere un contributo alla Fondazione?