Patrimonio

TAGLI_FOTO.FH11

La Fondazione trae le risorse necessarie per finanziare l’attività erogativa a sostegno del territorio dai proventi derivanti dalla gestione del proprio patrimonio, che rispetta criteri prudenziali e di contenimento del rischio.

Il patrimonio della Fondazione al 31.12.2015 ammonta a 212.054.341 euro ed è costituito da partecipazioni strategiche (29,37%), dal portafoglio finanziario (57,14%), da investimenti finanziari/patrimoniali in società/cespiti strumentali operanti nei settori di intervento della Fondazione (10,62%) e da altre partecipazioni che hanno coerenza con le funzioni della Fondazione (2,87%).

PATRIMONIO

 Fonte: Bilancio Consuntivo 2015


Investimenti correlati alla missione

Dal 2011 parte del patrimonio della Fondazione è destinato a investimenti correlati alla missione: investimenti di natura non esclusivamente finanziaria che contribuiscono al perseguimento degli obiettivi istituzionali e sono funzionali allo sviluppo sociale ed economico del territorio.

Investimento in Cassa Depositi e Prestiti

Cassa Depositi e Prestiti SpA ha esteso la sua operatività a settori di intervento correlati agli obiettivi istituzionali delle Fondazioni di origine bancaria, fornendo sostegno oltre che agli enti locali anche alle infrastrutture e alle imprese strategiche per l’economia nazionale.

Investimento nel Fondo per lo Sviluppo del Territorio

La Fondazione, insieme alle Fondazioni di Carrara, Livorno e Banco di Sardegna, ha costituito un Fondo operativo nel settore delle infrastrutture turistiche e per la nautica.

Investimenti immobiliari nel settore socio assistenziale
  • Casa di accoglienza in via Brugnato – La Spezia: l’immobile è stato ristrutturato e concesso in comodato d’uso alla Caritas della Spezia per aiutare persone e nuclei familiari in condizioni di emergenza abitativa.
  • Nuova sede della Pubblica Assistenza Luni: l’ex casa cantoniera in località Castelnuovo Magra/Ortonovo è stata ristrutturata e concessa in comodato d’uso alla PA per migliorare i servizi di assistenza socio-sanitaria nel territorio della Val di Magra.
  • Polo Riabilitativo del Levante Ligure in via Fontevivo – La Spezia: la struttura è stata realizzata tramite un investimento patrimoniale della società strumentale Fondazione Eventi e Iniziative Sociali ed è gestita dalla Fondazione Don Gnocchi Onlus.
  • Campus Agrisociale in località Sant’Anna e acquisto e ristrutturazione in corso della struttura “Vivere la Vita” presso l’ex edificio Arpal in via Fontevivo alla Spezia – entrambi previsti dal progetto “AUT AUT-Autonomia Autismo“.
Investimenti nel Fondo Housing Sociale Liguria

Il Fondo Housing Sociale Liguria (FHSL), gestito da IdeA Fimit sgr, è nato per iniziativa della Fondazione e vede la partecipazione di altre Fondazioni di origine bancaria, di CDP Investimenti Sgr e altri investitori privati. Il Fondo ha l’obiettivo di realizzare interventi di edilizia sociale nel territorio della Liguria.Il primo intervento di housing sociale nella provincia spezzina è rappresentato dalla realizzazione del complesso residenziale nel quartiere di Bragarina alla Spezia.


Condividi
Stampa
Invia