Concerti a Teatro | Stagione 2016/2017

Ha preso il via mercoledì 14 dicembre la Stagione 2016/2017 di Concerti a Teatro, la rassegna di musica classica promossa dalla Fondazione  e giunta quest’anno alla quarta edizione. In programma 6 concerti accompagnati dalle guide all’ascolto per approfondire i programmi delle serate, oltre a tre incontri musicali.

Tra i protagonisti della nuova Stagione, curata dal direttore artistico Miren Etxaniz, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, una delle più note istituzioni musicali che ha contribuito alla diffusione del grande repertorio sinfonico in Italia e per la prima volta alla Spezia; i grandi solisti come Emmanuel Pahud, Sol Gabetta e David Fray, che metteranno in luce le bellezze, i segreti e le difficoltà peculiari del proprio strumento; Alexander Lonquich,  Carolin Widmann e Tommaso Lonquich, i quali, con la maestria e complicità che li contraddistingue,  faranno vivere i momenti delle  grandi rivoluzioni musicali che hanno caratterizzato le prime decadi del Novecento.

 

Scarica il programma completo in pdf

Scarica la locandina

Concerti

The Harlem Voices

Mercoledì 14 dicembre

The Harlem Voices

Gospel

CONCERTO DI NATALE GRATUITO

contributo

 

Sabato 21 gennaio

Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai

direttore Min Chung
pianoforte Andrea Bacchetti

L’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai è nata nel 1994 dall’unificazione delle orchestre dell’ente radiofonico pubblico di Torino, Milano, Roma e Napoli, divenendo una delle più prestigiose istituzioni musicali d’Italia.

Grazie alla presenza dei suoi concerti nelle programmazioni radiofoniche e televisive, l’OSN Rai ha contribuito alla diffusione del grande repertorio sinfonico, con commissioni e prime esecuzioni che hanno ottenuto riconoscimenti artistici, editoriali e discografici.

***

Mozart – Concerto “Jeunehomme” KV 271
Beethoven – Sinfonia n. 6 “La Pastorale” op. 68

 

 

Emmanuel Pahud

Venerdì 3 febbraio

Emmanuel Pahud
Eric Le Sage

flauto / pianoforte

È un’alleanza consolidata da anni di musica d’insieme quella tra Pahud – primo flauto dei Berliner Philarmoniker, considerato uno dei musicisti più prodigiosi degli ultimi anni – e il pianista Eric Le Sage – rinomato per la sua ricerca di sonorità, intelligenza e poesia unite a un grande senso della struttura musicale.

Proporranno per la serata le variazioni sul Lied di Schubert “Trockne Blumen” (“Fiori Appassiti”), una delle opere più virtuosistiche del repertorio flautistico. Con le sonate di Mozart, Schumann e Mendelssohn trascritte per flauto da Pahud stesso, il concerto sarà l’occasione per riscoprire in questa nuova versione la grande musica romantica.

***

Mozart: Sonata per flauto e pianoforte in do maggiore K. 296 (arr. di Pahud)
Schubert: Introduzione Variazione Trockne Blumen D 802
Schumann: Fantasiestücke op. 73 (arr. di Pahud)
Mendelssohn: Sonata in fa maggiore (1838) (arr. di Pahud)

 

 

Sol Gabetta

Lunedì 13 febbraio

Sol Gabetta
Bertrand Chamayou

violoncello / pianoforte

Portamento aristocratico ed eleganza naturale, intensità dell’interpretazione e leggerezza del tocco: Sol Gabetta, stella del panorama musicale internazionale, con la sua forza e il suo magnifico legato incanta e affascina il pubblico. “Un equilibrio miracoloso” è quello che dicono di lei quando appare nel buio del palcoscenico. Nel suo mondo di suoni, costruiti da un cantabile intenso e di grande effervescenza, si inserisce con forte complicità il pianista francese Bertrand Chamayou. Con una sorprendente qualità di dialogo musicale e complementarità di sensibilità, Chamayou e Gabetta proporranno, oltre a opere di Beethoven e Schumann, la sonata per violoncello e pianoforte di Chopin – una delle rare opere cameristiche nonché l’ultima opera edita in vita del compositore – dedicata all’amico violoncellista Auguste-Joseph Franchomme.

***

Schumann: Cinque pezzi in stile popolare per violoncello e pianoforte op. 102
Beethoven: Sonata per violoncello e pianoforte n. 1 in Fa magg. op. 5 n. 1
Chopin: Sonata per violoncello in sol min. op. 65

 

 

Ensemble Mezwej

Venerdì 24 marzo

“La Passion d’Adonis”
Zad Moultaka

Ensemble Mezwej

Amel Brahim-Djelloul, soprano – Rachid Brahim-Djelloul, violino – Yousef Zayed, oud – Claudio Bettinelli, percussioni

Un viaggio attraverso la storia araba, dalla fondazione del califfato dopo la morte del profeta Maometto (VII secolo d.C.) fino alla metà del X secolo: è questo il tema del volume “Al-Kitab” del poeta siriano Adonis, cui si ispira l’opera del grande compositore Zad Moultaka, portata in scena a La Spezia dall’Ensemble Mezwej da lui fondato e diretto. Se l’anima umana esita ed oscilla tra la sofferenza e la noia, il compositore libanese dichiara di scegliere, come Adonis, il primo campo. Ma si tratta di una sofferenza gioiosa e rabbiosa. Lo stesso problema e la stessa passione li anima: questionare sulla modernità araba, trovare il luogo di un’attualità che si nutra dell’energia del passato e lo trascenda.

 

David Fray

Martedì 11 aprile

David Fray

pianoforte

Interprete sensibile, attento alla ricerca nel fraseggio musicale e alla comprensione della partitura, il pianista francese David Fray segna fin dal suo debutto il panorama musicale internazionale. Per la sua eleganza, virtuosità e follia creativa in molti lo hanno paragonato ai grandi pianisti della storia che hanno rivoluzionato il modo di suonare e di approcciarsi allo strumento. Fray, che senza timori afferma la sua passione per il repertorio romantico, proporrà un viaggio attraverso i brani più affascinanti di Chopin, con una particolare attenzione alla produzione legata all’amata Polonia del “poeta del pianoforte”. Seguirà la penultima sonata di Schubert, scritta due mesi prima della morte del compositore, opera vasta, di grande perfezione e ricchezza psicologica, capace di raggiungere straordinari sviluppi musicali.

***

Chopin: Notturno op. 9 n. 2, Notturno op. 48 n. 1, Mazurka op. 63 n. 3, Notturno op. 48 n. 2 Impromptu, Op. 51; Valzer op. 69 n. 1;  Polonaise-fantaisie op. 61
Schubert: Sonata n. 20 D. 959

 

trio

Giovedì 27 aprile

Alexander Lonquich
Carolin Widmann
Tommaso Lonquich

pianoforte / violino / clarinetto

Pluripremiato dalla critica e dal pubblico internazionale, Alexander Lonquich è capace come pochi altri artisti di vivere contemporaneamente il doppio ruolo di direttore e pianista solista. Insieme alla violinista Carolin Widmann, musicista straordinariamente versatile, e al figlio Tommaso Lonquich, clarinettista di grande talento e passione, presenterà un’affascinante “ricostruzione” della celebre “Histoire du soldat” di Stravinsky, ispirata ad alcune fiabe russe di tradizione orale, con riferimenti musicali di diversa provenienza, dal tango al ragtime. A seguire, su note folkloristiche ispirate alle danze e melodie ungheresi e romene, i tre musicisti si confronteranno con il mondo di Bartók. Chiuderà il repertorio il “Largo” di Ives. Con la maestria che li contraddistingue, Lonquich e i suoi fedeli compagni di scena faranno rivivere i momenti delle grandi rivoluzioni musicali che hanno caratterizzato le prime decadi del Novecento.

***

Stravinsky: Histoire du Soldat
Bartók: Contrasts
Ives: Largo

 


Incontri musicali

Giovedì 23 marzo ore 18:00

Zad Moultaka

“La Passion d’Adonis”

Spazio 32
Via D.Chiodo 32, La Spezia

venerdì 31 marzo ore 21:00

Emanuele Ferrari

Pianoforte e percorso artistico

Teatro Civico

Venerdì 28 aprile ore 10:00

Masterclass con Alexander Lonquich

Teatro Civico


 Guide all’ascolto

Ore 18.00, ridotto del Teatro Civico – Ingresso libero

21 gennaio – Miren Etxaniz, direttrice artistica “Concerti a Teatro”, con la partecipazione di Sara Pastine, violinista OSNRai

3 febbraio – Bruno Fiorentini, direttore artistico Società dei Concerti

13 febbraio – Marco Montanelli, docente Liceo Musicale della Spezia

11 aprile – Claudio Cozzani, direttore artistico “I Luoghi della musica”

27 aprile – Giuseppe Bruno docente Conservatorio di musica G. Puccini della Spezia

Campagna abbonamenti fino al 21 gennaio

da mercoledì 16 novembre a sabato 21 gennaio
sottoscrizione nuovi abbonamenti

 

Biglietteria

TEATRO CIVICO
Via Fazio, 45 e Via Carpenino – La Spezia T. +39 0187 757075
lunedì – sabato ore 8:30 – 12:00 | mercoledì 16:00 – 19:00
ONLINE
www.vivaticket.it »

BIGLIETTI

Posto unico

ABBONAMENTO

Posto unico

Intero € 15,00 € 70,00
Ridotto € 10,00 € 50,00
Studenti € 5,00 € 25,00

 

Ridotto: giovani under 26 anni, adulti over 65 anni, associazioni di legge, gruppi organizzati di oltre 15 persone, tesserati Spazio32.
Riservato anche agli abbonati alla stagione teatrale 2016/2017 del Teatro Civico.

È obbligatoria la presentazione di documento valido d’identità, tessera associativa o tessera studenti.

Previsto diritto di prevendita

Prevendita biglietti da martedì 27 dicembre


Ingresso gratuito:
Concerto di Natale, mercoledì 14 dicembre (prenotazione obbligatoria)
Incontri musicali e guide all’ascolto dei concerti