News

25 giugno 2018

“TAVOLA. Fumetti indipendenti” – Inaugurazione della nuova mostra a Spazio 32 venerdì 29 giugno

COVERCUT

Si inaugura venerdì 29 giugno alle ore 18.30 a Spazio 32 (www.spazio32.it )– biblioteca e centro culturale della Fondazione – la mostra “TAVOLA”, realizzata in collaborazione con l’associazione culturale spezzina Mammaiuto, che espone le tavole illustrate di 26 artisti attivi nell’ambito dell’autoproduzione di fumetti, visibili a Spazio 32 fino al 28 luglio 2018.

 

La tavola è l’unità di misura del lavoro del fumettista”, spiega Giorgio Trinchero, uno dei fondatori del collettivo Mammaiuto che per questa mostra ha lanciato un invito a varie realtà italiane che si dedicano all’editoria indipendente, raccogliendo il contributo di alcuni dei più interessanti artisti del panorama fumettistico odierno.  “Nel caso di chi si autoproduce, la tavola è anche l’unità di misura dello spazio disponibile nei festival e nelle fiere per esporre le proprie pubblicazioni. È il banco di lavoro attorno al quale i gruppi di autori si riuniscono, inventano storie, disegnano, impaginano libri, pianificano collane e temi e progettano nuove avventure editoriali. Gli autori presenti in questa mostra fanno tutti parte di collettivi che condividono questa modalità produttiva: veterani e reclute del do it yourself, tra cui qualcuno è già approdato all’editoria editoriale ma non abbandona la modalità dell’autoproduzione, per la libertà che concede, per i rapporti duraturi che può generare, per il confronto diretto con il mondo”.

 

Tra le opere esposte, infatti, saranno presenti contributi di artisti emergenti e affermati che fanno parte di alcuni dei più interessanti collettivi italiani dediti all’editoria fumettistica indipendente: Gabriele Bollassa, Nalsco, Samuele Recchia e Roberto D’Agnano dell’etichetta torinese Fotonico Crew; Ariel Vittori, Laura Guglielmo, Laura Vivacqua della casa editrice Attaccapanni Press; Ettore Mazza, Francesco Saresin, Karina Muhova e Silvia Righetti di Brace; Giulio Castagnaro e Andrea Chronopoulos di Studio Pilar; Lorenzo Ghetti, autore del webcomic To be continued; Elisa Caroli, Salvatore Giommarresi e Jutea del collettivo artistico Lök Zine; Simone Manfrini, Lorenzo Brancalente, Alessandra Romagnoli, Niccolò Tonelli e Gianluca Valletta di Incubo alla Balena, oltre a Alessio Ravazzani, Sara Menetti, Francesco Frongia e Laura Camelli di Mammaiuto.

 

Mammaiuto è un collettivo di autori di fumetti  che hanno scelto la via dell’autoproduzione per raggiungere i lettori direttamente, eliminando la presenza di intermediari: tutte le storie, le illustrazioni e le strisce prodotte sono disponibili gratuitamente sul sito www.mammaiuto.it, mentre la vendita dei volumi cartacei è finalizzata a sostenere i compensi agli autori e a pagare le spese vive dell’associazione. Oltre all’autoproduzione, tutti i volumi di Mammaiuto sono pubblicati anche da case editrici italiane e francesi.

 

I giorni di apertura della mostra saranno i seguenti: sabato 30 giugno, ore 15.00-19.00; da lunedì 2 luglio lun-sab, ore 9.00-13.00.


Condividi
Stampa
Invia
X