News

1 giugno 2018

Il Festival Internazionale del Jazz della Spezia ritorna per la 50^ edizione

festival jazz

Dal 23 al 29 luglio si terrà alla Spezia e nei Comuni di Lerici, Porto Venere ed Aulla  il 50° Festival Internazionale del Jazz della Spezia, con la direzione artistica di Antonio Ciacca.

 

Il festival è promosso da Regione Liguria, Comune della Spezia, Fondazione Carispezia, Comune di Lerici, Comune di Porto Venere, Comune di Aulla con il contributo di Società dei Concerti Onlus e  Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia La Spezia Savona – e il sostegno di  NH Hotel, Mulrimedia srl e Captour  Business & Leisure.

 

Per l’edizione del cinquantennale l’Amministrazione Comunale della Spezia ha scelto di avvalersi di un direttore artistico selezionato attraverso un bando pubblico. L’incarico è stato affidato a Antonio Ciacca pianista, compositore e direttore d’orchestra di fama internazionale. Musicista a tutto tondo, capace di spaziare dal jazz alla classica,  nella sua quasi trentennale carriera, Antonio Ciacca può vantare esibizioni e lavori a fianco di Wynton Marsalis, Art Farmer, Steve Lacy, Benny Golson, Lee Konitz. Wes Anderson, Johnny Griffin e Andy Farber. Dopo aver studiato direzione d’orchestra alla celebre Juilliard School, si è trasferito dal 2007 a New York per rivestire il ruolo di direttore della programmazione Jazz presso il Lincoln Center, dopo essere stato scelto dal grande Wynton Marsalis. Attualmente insegna al City College di New York.

 

“Americana” è il titolo individuato da Ciacca per un’edizione davvero straordinaria che porterà alla Spezia alcuni tra i più prestigiosi esponenti della musica Jazz mondiale tra cui Kansas Smitty’s House Band, Take 6, Billy Hart, Joshua Redman, Nick the Nightfly, Kelvin Sholar. Guest star sarà un mito del jazz come Benny Golson. (v. programma allegato)

 

Il 50° Festival Internazionale del Jazz della Spezia sarà dedicato alla memoria di  Martin Luther King, di cui ricorre il cinquantesimo anniversario dell’assassinio, celebre anche per aver tenuto uno storico intervento, dal titolo “On the Importance of Jazz”, alla Philharmonic Hall di Berlino in occasione dell’apertura del Festival Jazz nel 1964. Sabato 28 luglio la Antonio Ciacca Orchestra, con la partecipazione del giornalista Federico Rampini e la straordinaria presenza sul palco del mitico Benny Golson, presenterà in prima assoluta una suite per jazz orchestra composta da Ciacca in onore di M. L. King come produzione originale del Festival Internazionale del Jazz della Spezia.

 

Tornando alla tradizione dei precedenti festival, il cuore dell’evento sarà infatti Piazza Mentana alla Spezia dove, oltre alla Antonio Ciacca Orchestra, si esibiranno martedì 24 luglio i Take 6 e, mercoledì 25 luglio, Billy Hart e Joshua Redman. I concerti di Piazza Mentana saranno a pagamento con ingresso a posto unico numerato a 20€. Sarà possibile acquistare un abbonamento ai tre concerti per €50.

 

Sempre nel corso del Festival è in programma per la sera di giovedì 26 luglio il Gran Galà del Jazz nel corso del quale si esibirà, in una formazione tutta speciale, il team di insegnanti dei workshop Andy Farber, Lucio Ferrara, Roberto Occhipinti, Luca Santaniello e Michael Steinman. Il ricavato della serata verrà devoluto in beneficienza all’Oratorio Don Bosco della Spezia.

 

 

Il 50° Festival Internazionale del Jazz della Spezia è un omaggio alla musica jazz del Nuovo Mondo. E proprio con New York infatti La Spezia si “gemellerà”, portando il suo Festival nella Grande Mela. Un ponte musicale fra le due città che vedrà eventi in parallelo da luglio a ottobre, con un vero e proprio scambio culturale di di artisti che si esibiranno in Italia e in America. E’ prevista infatti la partecipazione a New York, dal 10 al 16 ottobre 2018, durante l’Italian Jazz Days, di alcuni giovani musicisti italiani selezionati anche durante lo svolgimento del Festival con il  Tiberio Nicola Award. Dal 24 luglio sono infatti in programma alla Spezia presso l’Oratorio Don Bosco I Seminari Internazionali di Jazz tenuti da insegnanti del City College di NYC e da ex allievi della mitica Juilliard. I seminari vedranno la partecipazione di giovani musicisti da tutto il mondo che si sono iscritti, oltre che dall’Italia, anche da Russia, Francia e Stati Uniti.

 

Tornano dunque i workshop e, con loro, torna il Premio Tiberio Nicola, riservato ai solisti di nazionalità italiana ed aperto a tutti gli strumenti musicali (voce inclusa) che parteciperanno ai seminari.

 

Il 27 giugno il Festival Internazionale del Jazz della Spezia sarà presentato per la prima volta nella sua storia a New York con una serie di eventi, tra cui la conferenza stampa e il concerto al Minton’s , lo storico locale jazz di Harlem dove si esibivano Dizzy Gillespie, Thelonious Monk, Charlie Parker e Max Roach e dove ora è residente proprio Antonio Ciacca.   Questa prima assoluta oltre oceano del Festival spezzino si realizzerà grazie al progetto “Young Jazz Book – La Spezia meets New York” che si avvale di un contributo di 40.000 euro che il Comune della Spezia si è aggiudicato lo scorso 30 marzo partecipando al bando SIAE  Sillumina.

 

Un ponte tra La Spezia e New York, tra passato,  presente e futuro della musica jazz che sarà sugellato il 7 luglio alla Spezia con una anteprima del Festival che vedrà sul palco di Piazza Mentana la Garfield High School Jazz Band, una vera e propria istituzione della didattica musicale USA, diretta dal leggendario Clarence Acox, quattro volte vincitrice della Essential Elington Competition al Jazz At Lincoln Center. Accanto a ciò, dal 23 al 29 luglio, sono in programma alla Spezia, Lerici (San Terenzo), Porto Venere ed Aulla una serie di “Aperitivi in Jazz” che avranno come protagonisti giovani artisti come Loredana D’Anghera, Chiara Izzi, Giordano Carnevale, Mario Biasio, Simone Locarni, Jamile Staevie e Manhattan Moods. Mentre in tutte le serate del Festival, a partire dalle 23, presso il Centro Allende, ci sarà spazio alle immancabili jam session.

 

Altra novità assoluta di quest’anno le attività didattiche rivolte ai più piccoli. Sono previsti laboratori di improvvisazione e musica di insieme Jazz per strumentisti e cantanti rivolti a ragazze e ragazzi dai 7 ai 19 anni tenuti dal Maestro Andrea Gargiulo e organizzati dalla Società Cooperativa Bequadro.

 

 

Il programma completo è disponibile sul sito web e sui canali social del festival: festivaljazzlaspezia.it – Facebook


Condividi
Stampa
Invia
X