News

27 novembre 2017

Concerti a Teatro: la nuova stagione 2017/2018

testata_progetto

Prenderà il via mercoledì 13 dicembre la stagione 2017/2018 di “Concerti a Teatro”, la rassegna di musica classica promossa dalla Fondazione al Teatro Civico della Spezia e giunta quest’anno alla quinta edizione. In programma 6 appuntamenti al Teatro Civico della Spezia – oltre al tradizionale concerto gratuito di Natale organizzato con Crédit Agricole Carispezia – accompagnati dalle guide all’ascolto per approfondire i programmi delle serate.

Una nuova grande stagione in cui lo straordinario talento degli interpreti farà da fil rouge tra i diversi generi e la varietà delle musiche in programma.

I concerti

Inizio ore 21.00 | Teatro Civico

Mercoledì 13 dicembre

The New Millennium
Gospel Singers

Gospel

CONCERTO DI NATALE GRATUITO

contributo

The New Millennium Gospel Singers è una formazione nata nel 2000 dal genio del reverendo Keith Moncrief, già creatore e leader di gruppi gospel di fama mondiale, che ha raccolto i migliori talenti della musica gospel internazionale. Il loro spettacolo è un vero e proprio viaggio nella storia della musica nera, una grande carrellata di brani in cui la vecchia tradizione gospel si fonde con le sonorità e le tendenze musicali del nuovo millennio. Il carisma scenico dei New Millennium e la loro capacità di accattivarsi la simpatia del pubblico uniti ad un grande senso di spiritualità hanno contribuito a fare di questo gruppo un indiscusso portavoce della nuova corrente gospel americana.

Prenotazione obbligatoria presso la biglietteria del Teatro Civico

New Millennium Gospel Singers

Giovedì 25 gennaio

Leonidas Kavakos
Enrico Pace

violino / pianoforte

Artista di raro talento, Leonidas Kavakos è apprezzato in tutto il mondo per il suo virtuosismo e la sua ineguagliabile musicalità. Nato e cresciuto in una famiglia di musicisti ad Atene, all’età di ventun’anni aveva già vinto i tre più prestigiosi riconoscimenti per il violino: il Concorso Sibelius, il Premio Paganini e il Concorso di Naumburg. È inoltre vincitore del Premio Léonie Sonning 2017 – l’onorificenza più importante assegnata annualmente a personalità di spicco del mondo musicale – ed è stato artist in residence della Filarmonica di New York nella stagione 2016/17. A fianco alla sua attività come solista, sta sviluppando un’importante carriera come direttore d’orchestra. Si esibirà in questo concerto insieme a Enrico Pace, uno tra i più raffinati pianisti italiani. Oltre a vantare un sodalizio di lunga data, i due artisti hanno ricevuto insieme il Premio Abbiati della critica per l’incisione integrale delle sonate di Beethoven per violino e pianoforte.

Stravinskij - Suite italienne per violino e pianoforte
Prokofiev - Sonata n. 1 op. 80
Takemitsu - "Distance de fée"
Franck - Sonata in la maggiore

Leonidas Kavakos
Photo: Marco Borggreve

Lunedì 5 febbraio

Lilya Zilberstein

pianoforte

“Lilya è una pianista completa, naturalissima, grandissima. Per fortuna non era concorrente quando ho partecipato al concorso, sarebbe stato un osso troppo duro”, così Martha Argerich parla di Lilya Zilberstein.  La carriera della Zilberstein esplode infatti dopo la sua vincita al Concorso Busoni e prosegue con artisti quali Claudio Abbado, Marta Argerich, Maxim Vergerov, che diventeranno i suoi compagni di avventure musicali. Alla Spezia Zilberstein eseguirà un repertorio a lei molto caro: la prima parte è un omaggio alla sua terra natia, la Russia, con la terza sonata di Scriabin – opera di grande lirismo che segnò la conclusione del periodo romantico dell’autore – e con i Sei momenti musicali di Rachmaninov. La seconda parte è dedicata a Beethoven, con un primo brano poco eseguito della produzione giovanile del compositore tedesco, per finire con la celeberrima sonata Appassionata, opera della maturità nel suo periodo viennese, città dove risiede attualmente anche Lilya Zilberstein.

zill

Scriabin - Sonata n. 3 op.23
Rachmaninov - "Six Moments Musicaux" op.16
Beethoven - 24 variazioni sull'arietta "Venni Amore" di Vincenzo Righini; Sonata n. 23 op. 57 "Appassionata"

Martedì 13 febbraio

La Morte e la Fanciulla

Compagnia Abbondanza / Bertoni

spettacolo di musica e danza
in collaborazione con Centro Studi Danza di Loredana Rovagna
regia e coreografia
Michele Abbondanza e Antonella Bertoni
con Eleonora Chiocchini, Valentina dal Mas, Claudia Rossi Valli
Quartetto d’archi Nur Fort
Duccio Ceccanti primo violino
Emanuele Brilli secondo violino
Edoardo Rosadini viola
Alice Gabbiani violoncello

(c) Simone Cargnoni _ JUMP CUT-173879

In scena tre differenti capolavori. Uno musicale: il quartetto in re minore La morte e la fanciulla di Franz Schubert. Uno fisico: l’essere umano nell’eccellenza delle sue dinamiche. Uno spirituale-filosofico: il mistero della fine e il suo continuo sguardo su di noi. La coreografia, una sorta di stenografia bruciante, segue rigorosamente e amplifica fino all’eccesso gli impulsi musicali ottocenteschi e romantici. In scena i corpi si muovono nella loro essenza: privi anche di quell’ultima copertura possibile, fisica ed emotiva. Nudi, come al cospetto della morte. La Compagnia Abbondanza/Bertoni – fondata in seguito all’esperienza con Carolyn Carlson – è riconosciuta come una delle realtà artistiche più prolifiche del panorama italiano per le sue creazioni, per l’attività formativa e pedagogica e per la diffusione del teatro danza contemporaneo.

Quartetto per archi n. 14 D 810 "La morte e la fanciulla"

Lunedì 26 febbraio

Alessandro Carbonare
Perla Cormani
Luca Cipriano

clarinetti e corni di bassetto

Il trio Carbonare-Cipriano-Cormani nasce intorno alla figura del clarinettista Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e collaboratore storico di Claudio Abbado. Sempre nel ruolo di primo clarinetto, Carbonare si è esibito anche con i Berliner Philarmoniker, la Chicago Symphony e la Filarmonica di New York. La registrazione del concerto K 622 di Mozart incisa con Abbado e l’Orchestra Mozart gli è valsa il Grammy Award nel 2013. Questa formazione, tanto insolita quanto poliedrica, spazia liberamente all’interno di un repertorio vario che, in un viaggio musicale stimolante, parte dai più classici dei compositori, come Mozart, e passa per le note jazzistiche di Chick Corea, per finire con le travolgenti musiche popolari brasiliane e klezmer. Eclettismo, raffinatezza e affiatamento sono la ricetta di un trio musicalmente versatile e di grande impatto comunicativo.

Mozart - Divertimento n. 1 K 439b
Pulenc - Sonata per due clarinetti
Chick Corea - Jazz Suite
A.A.V.V. - Brazilian tales; Klezmer Suite

FOTO OK_Trio Carbonare Cormani Cipriano 2017 foto

Giovedì 8 marzo

Daniel Lozakovich
Alexander Romanovsky

violino / pianoforte

Daniel Lozakovich è nato a Stoccolma nel 2001 e ha cominciato a studiare il violino all’età di sette anni, debuttando come solista nel 2009 al fianco dell’Orchestra da camera I Virtuosi di Mosca e Vladimir Spivakov. A soli sedici anni sta conquistando i palcoscenici dei teatri più importanti di Europa, esibendosi con le più rinomate orchestre internazionali sotto la guida di direttori come Semyon Bychkov e Valery Gergiev.  Collabora con artisti quali Ivry Gitlis, Daniel Hope, Shlomo Mintz e Renaud Capuçon e viene regolarmente invitato a partecipare ad importanti festival, tra cui il Progetto Martha Argerich di Lugano, Festival Internazionale di Yuri Bashmet a Minsk, il Festival Mstislav Rostropovich a Baku. In Italia, ha debuttato nel 2017 con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. A fianco di Lozakovich sarà in scena alla Spezia Alexander Romanovsky – già protagonista della stagione 2015/2016 di “Concerti a Teatro” – che proprio nel 2011, anno di nascita di Daniel e a soli 17 anni, vinceva il primo premio al Concorso Busoni

FESTIVAL DE PAQUES 2017. Daniel Lozakovich, violon. Remi Geniet, piano. Aix en Provence, France, 22/04/2017. Photo Caroline Doutre

Mozart - Sonata n. 26 K 378
Schubert - Fantasia op. 159 D. 934
Beethoven - Sonata n. 9 "a Kreutzer" op. 47

Lunedì 26 marzo

Amsterdam Baroque
Orchestra & Choir
Tom Koopman

Passione secondo Giovanni

Ton Koopman direttore
Amsterdam Baroque Orchestra & Choir
Yetzabel Arias soprano
Bogna Bartosz alto
Tilman Lichdi tenore
Klaus Mertens basso

ABO-2016-©FoppeSchut.-fc_C6A9512

La “Johannes Passion” di Johann Sebastian Bach, considerata universalmente uno dei vertici della storia della musica occidentale, venne eseguita per la prima volta a Lipsia, nella Chiesa di San Nicola nel 1724, in occasione dei Vespri del Venerdì Santo. È l’unico lavoro che Bach rielaborerà per tutta la sua vita, lasciandone un’ultima versione proprio nel 1750, anno della sua morte. La “Passione” conserva inalterata la recitazione cantata del Vangelo di San Giovanni, alternata a commenti musicali basati su corali luterani, arie e cori con testo libero. Anche per Ton Koopman, uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi, la “Passione secondo Giovanni” rappresenta una costante di studio e di ricerca, riproposta dal Maestro olandese lungo tutta la sua carriera musicale. Fondatore, nel 1979 dell’Amsterdam Baroque Orchestra, a cui ha fatto seguito l’Amsterdam Baroque Choir nel 1992, Ton Koopman è unanimemente riconosciuto come figura di riferimento nel movimento dell’interpretazione della musica antica.

Bach - "Johannes Passion" BWV 245

Durata: circa 120 minuti

Guide all'ascolto

Il giorno stesso del concerto | ore 18.00 | Ridotto del Teatro Civico
Ingresso libero

Giovedì 25 gennaio

Miren Etxaniz

Direttore artistico "Concerti a Teatro"

Lunedì 5 febbraio

Leonardo Vaccarone

Docente di pianoforte
Istituto Comprensivo di Sarzana

Martedì 13 febbraio

Loredana Rovagna

Centro Studi Danza
La Spezia

Lunedì 26 febbraio

Veronica Nosei

Docente di clarinetto
GOSP - Giovane Orchestra Spezzina

Giovedì 8 marzo

Donatella Bartolini

Docente di pedagogia della musica
Conservatorio di Musica "G. Puccini" della Spezia

Lunedì 26 marzo

Marco Montanelli

Docente Liceo Musicale
"V. Cardarelli" della Spezia

Campagna abbonamenti

da sabato 25 novembre a domenica 3 dicembre

prelazione riservata agli abbonati alla Stagione 2016/2017

 

da lunedì 4 dicembre a giovedì 25 gennaio

sottoscrizione nuovi abbonamenti

 

Prevendita biglietti

da mercoledì 27 dicembre

Biglietteria

Teatro Civico

Via Fazio 45 e via Carpenino, La Spezia, tel. 0187 727521

(lunedì-sabato dalle 8.30 alle 12.00 / mercoledì dalle 16.00 alle 19.00)

Online

www.vivaticket.it

 

 

Abbonamenti (per 6 appuntamenti, incluso concerto del 26 marzo)

Posto unico

Intero                                            € 70,00

Ridotto*                                        € 50,00

Studenti universitari                      € 30,00

Giovani under 19                          € 25,00

 

Biglietti (ad eccezione del concerto del 26 marzo)

 

Posto unico

Intero                             € 15,00

Ridotto*                         € 10,00

Studenti universitari       €   8,00

Giovani under 19           €   5,00

 

Biglietti concerto del 26 marzo, Passione secondo Giovanni – Amsterdam Baroque Orchestra e Choir, Ton Koopman

 

Posto unico

Intero                             € 20,00

Ridotto*                         € 15,00

Studenti universitari       € 10,00

Giovani under 19            €   5,00

 

 

* Ridotto: giovani under 26 anni, adulti over 65 anni, associazioni di legge, gruppi organizzati di oltre 15 persone, tesserati Spazio 32. Riservato anche agli abbonati alla stagione teatrale 2017/2018 del Teatro Civico.

 

E’ obbligatoria la presentazione di documento valido d’identità, tessera associativa e tessera studenti

Previsto diritto di prevendita

 

Concerto di Natale gratuito mercoledì 13 dicembre

prenotazione obbligatoria presso la biglietteria del Teatro Civico


Condividi
Stampa
Invia