News

4 ottobre 2017

“(S)maschera: un teatro per le nuove generazioni” – Bando “Eventi Culturali” 2017

smaschera-instagram-fb-quadrato

Realizzato dall’associazione Teatro Ocra e sostenuto dalla Fondazione nell’ambito del bando “Eventi Culturali 2017” e dal Comune di Sarzana, il progetto “(S)maschera: un teatro per le nuove generazioni” vuole offrire uno strumento di accesso al teatro a partire proprio dai giovanissimi, promuovendo la diffusione della cultura dei linguaggi scenici, in collaborazione con le scuole del territorio, attraverso la programmazione di 5 spettacoli di teatro ragazzi realizzati con il coinvolgimento di un gruppo di studenti riuniti in una compagnia “under 20”, e pensati per le nuove generazioni, dalla scuola dell’infanzia fino agli istituti superiori.

Dopo il successo del primo spettacolo, dedicato alla rievocazione storica della battaglia di Sarzana tra genovesi e fiorentini e realizzato in collaborazione con l’associazione “Sarzana senza tempo”, andato in scena nel periodo estivo,  i prossimi quattro appuntamenti saranno rivolti a specifiche fasce di studenti: il 30 ottobre, presso la sala Ocra del centro culturale polivalente di via Terzi a Sarzana (ore 10), si inizia con uno spettacolo per soli 40 studenti-spettatori, realizzato dalla giovane compagnia di adolescenti creata nell’ambito del progetto sotto la direzione registica di Toni Garbini. Si tratta di “15 Characters”, uno spettacolo di teatro nel teatro ispirato ai “Sei Personaggi in cerca d’autore” di Pirandello; un lavoro in cui il confine tra realtà e finzione viene continuamente rimesso in gioco, come omaggio al maestro della drammaturgia italiana nel centocinquantesimo anniversario della sua nascita.

Lunedì 20 novembre presso il cinema Moderno (ore 10), andrà in scena lo spettacolo “Il custode delle voci”, sempre per gli istituti superiori: un lavoro dedicato al grande poeta lericino Paolo Bertolani, nel decennale della scomparsa. Lo spettacolo, con la voce di Toni Garbini e le musiche dal vivo di Dario Landi, si compone inoltre di una parte dedicata al “Decameron” di Boccaccio, citato da Bertolani come suo riferimento letterario.

Venerdì 27 novembre, presso il cinema Moderno (ore 10), sarà la volta de “Il Neanda”, uno spettacolo pensato per i ragazzi più grandi della primaria di primo grado e per tutti gli studenti della primaria di secondo grado, che racconta la storia divertente di un uomo di Neanderthal che vive ancora sulle colline sopra la nostra città. Lo spettacolo, liberamente ispirato ad una trasmissione radiofonica realizzata da Italo Calvino per la Rai negli anni settanta, è interpretato da Giovanni Beretta e Davide Notarantonio della compagnia Ordine Sparso. Si tratta di una divertente occasione per affrontare con i ragazzi la questione della evoluzione della specie, della potenza ma anche dei rischi che comporta l’innovazione tecnologica in atto, e di cui i ragazzi sono oggi i principali interlocutori di mercato.

Per ultimo, il prossimo 4 dicembre al cinema Moderno (ore 10), andrà in scena “Cantico di Natale”, spettacolo liberamente ispirato all’omonimo racconto di Charles Dickens con Toni Garbini e il coro dei Pueri et Juvenes cantores della Cattedrale di Sarzana, diretti da Alessandra Montali. Lo spettacolo, rivolto ai bambini più grandi della scuola dell’infanzia e per l’intero ciclo della scuola primaria di primo grado, racconta la storia del cattivissimo Scrooge, in un’atmosfera di melodie e celebrazioni natalizie.

Info: tonigarbini@gmail.com – 328.1047139 / 346.3619001


Condividi
Stampa
Invia