Integr-Azioni

Nell’ambito delle iniziative volte all’inserimento socio-lavorativo di persone in gravi situazioni di disagio, Fondazione Carispezia ha sottoscritto un protocollo d’intesa con Caritas Diocesana La Spezia-Sarzana-Brugnato, Parco Nazionale delle Cinque Terre, Confagricoltura e Confederazione Italiana Agricoltori per avviare il progetto “IntegrAzioni” destinato a fornire opportunità lavorative a migranti e persone in condizione di comprovata difficoltà economica.

 

Il progetto si ispira al modello dell’agricoltura sociale – recentemente disciplinato da una legge del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – offrendo occasioni di inserimento lavorativo a soggetti svantaggiati e a rischio di esclusione sociale. Un modello che in Italia sta facendo la differenza come motore di innovazione sociale, in quanto connette strettamente l’agricoltura e la salvaguardia del territorio con il welfare locale, facendole diventare uno strumento di coesione territoriale e sviluppo.

 

“IntegrAzioni” affronta il crescente bisogno di sviluppare percorsi di integrazione e inclusione destinati ai migranti – ad oggi oltre 450 dislocati su tutto il territorio provinciale – che necessitano di strumenti e competenze spendibili in contesti occupazionali mirati.

Il progetto prevede attività di formazione e di inserimento lavorativo finalizzate alla salvaguardia del territorio e allo sviluppo di attività agricole.

 

Fondazione Carispezia ha stanziato l’importo di 100 mila euro complessivi per il finanziamento di voucher destinati a 10/15 persone selezionate dalla Caritas, che – attraverso la Cooperativa sociale La Piccola Matita Onlus – ne gestirà le attività di formazione e di inserimento lavorativo. Il Parco Nazionale delle Cinque Terre, Confagricoltura e Confederazione Italiana Agricoltori sono partner fondamentali del progetto per quanto riguarda l’attività di formazione e il supporto logistico sul territorio.

 

Fondazione Carispezia ha inoltre ottenuto la disponibilità dei Comuni di La Spezia, Sarzana, Castelnuovo Magra, Ortonovo, Beverino, Brugnato, Calice al Cornoviglio e Sesta Godano, nonché del Consorzio di Bonifica e d’Irrigazione del Canale Lunense e della Fondazione Manarola Cinqueterre, di avvalersi dei destinatari del progetto “IntegrAzioni” per interventi di manutenzione e altri servizi di salvaguardia ambientale nei rispettivi territori.

 

Le prime attività lavorative verranno svolte nel Parco delle Cinque Terre per il ripristino delle attività di viticoltura, nonché presso Calice al Cornoviglio per la manutenzione dell’area circostante il Castello di Madrignano, nuova sede comunale.


Condividi
Stampa
Invia